-- PASSIONE PESCA --

cefali a spinning

« Older   Newer »
 
.
  1.  
    .

    Advanced Member

    Group
    Member
    Posts
    1,966
    Location
    Sassari,Sardegna.

    Status
    Offline

    ho deciso di aprire questo post perchè nonostante i cefali non sono predatori ho scoperto che molte volte si possono pescare a spinning.
    un giorno di pesca in foce ho visto un ragazzo che pescava a spinning prendere un muggine gigantesco e allora ho chiesto al forum ma mi hanno risposto che i cefali non sono predatori.
    poi ho letto un articolo e ho capito che non è raro che i cefali imbrancati attacchino piccoli artificiali e si puo' provare con piccoli minnows o con ondulantini.
    appena questi pesci stanno vicino a riva con la coda fuori dall' acqua,si possono pescare a mosca:si monta una sorta di imitazione di mollica di pane con coda galleggiante e si lancia in prossimità con posa delicata (se è possibile)
    in certi posti i cefali che i cefali attaccano gli artificiali e non sempre di piccole dimensioni....comunque in genere con roba slim e con la tecnica dello stop e go
    in acqua dolce quando in primavera risalgono e si fermano sotto la "diga di fine corsa" (ad es. Mincio sotto Mantova, Po,Serafini), talora attaccano gli ondulanti.
    quando gli gira anche loro mangiano.
    Nel periodo di febbraio marzo , i cefali se non erro sono in amore, e stanno in branco a galla. Spesso di notte si vedono con ste bocche bianche che boccheggiano, è facile che attacchino e spesso anche i più grossi del gruppo, che raggiungono taglie davvero XXL. Comunque non ci si può sbagliare, se hanno la bocca bianca, viaggiano in branchi numerosi a galla, e sembra che boccheggino sono cefali.
    si possono pescare alla francese:rotante con tremolina innescata sul ancoretta.
    poi ho letto questo http://piombocasting.altervista.org/home/f...ng-t4186.0.html
    dove ho scoperto che A PESCA DI CEFALI A EMPOLI

    Il cefalo o muggine è un pesce che risale i fiumi da maggio ad ottobre per moltissimi chilometri (resiste
    a grandi variazioni di salinità) con l'unico scopo di cibarsi di grandi quantità di alghe filamentose.
    Nell'Arno il fenomeno della risalita dei muggini assume dimensioni "teatrali" e la loro corsa verso Firenze si arresta alla pescaia di Bassa ad Empoli, che funge da sbarramento artificiale al grosso della risalita, anche se qualche esemplare ce la fa a risalire ulteriormente nuotando incredibilmente controcorrente attraverso il flusso di acqua della cascata, mentre la scala di monta posta infondo alla pescaia viene stranamente snobbata dalla maggioranza dei pesci.

    Nel periodo in cui la risalita sarà nella sua apoteosi(fine giugno-fine agosto) appena sceso il sentiero si può vedere un vero e proprio stuolo di muggini che premono contro la base della pescaia. E' uno spettacolo incredibile, in questo periodo i muggini presenti sono migliaia. Per poterli pescare agevolmente bisogna portarsi sulla spiaggia di ghiaia posta sulla destra. Qui la corrente è davvero impetuosa ed il colore dell'acqua sempre torbido.

    Le tecniche con cui si affrontano questi pesci sono atipiche: (e funzionano solo qui ed in posti con analoghe situazioni di pesci presenti e di corrente) o a spinning con piccoli ondulanti argentati tipo tirolo, ardito o simili oppure con una tecnica che rende molto di più: stessa robusta canna da spinning (ottime quelle da luccio), mulinello imbobinato di ottimo 0,30 mm, piombo affusolato da 15-30 grammi secondo la corrente, salvanodo, girella robusta, finale sempre di 0,30 mm e amo dorato da carpe del n°1. Si direte voi, e per esca? NIENTE! Incredibilmente, lanciando lungo a tagliare la vena di corrente centrale e recuperando molto velocemente in modo che la montatura non venga trascinata a valle dalla impetuosa corrente, i muggini, vedendo brillare l'amo dorato lo aggrediranno con veemenza.

    A volte il numero di muggini è così elevato che purtroppo vengono allamati per le pinne od il corpo. Si allamano da soli e da quel momento inizia il finimondo: tirano da far paura e la taglia media va da 700 grammi al kg e mezzo. Comunque sono presenti molti esemplari veramente immensi per la specie, sui 5 kg e anche più... non sto scherzando!.

    Questo per dire che non è una cosa dell'altro mondo pescare i cefali a spinning. D'altra parte, esiste tutta una letteratura sulla pesca a spinning di pesci "inusuali" e tra questi anche le carpe le quali in Calabria, sul lago CECITA, vengono pescate anche col vivo innescando piccoli triotti.
    per una montatura alla francese

    Edited by Doys - 28/8/2011, 12:36
     
    Top
    .
  2.  
    .

    Advanced Member

    Group
    Member
    Posts
    1,966
    Location
    Sassari,Sardegna.

    Status
    Offline

    guardate qua e ricredetevi:
    http://piombocasting.altervista.org/home/f...ng-t4186.0.html
     
    Top
    .
  3.  
    .
    Avatar

    Advanced Member

    Group
    Amministratore
    Posts
    3,947
    Location
    Torino

    Status
    Offline

    evolution....sicuramente

    CITAZIONE (longjohn @ 6/12/2010, 14:18) 
    CITAZIONE (albycala88 @ 6/12/2010, 13:07) 
    Scusate la mia tremenda ignoranza :P
    ma come si usano sti cosi????

    Semplice, canna bassa e ... jerka jerka jerka pausa.... jerka jerka jerka pausa ....

    CITAZIONE (Farlukk @ 6/12/2010, 14:26) 
    un po' come ciulè

     
    Top
    .
  4. Marlin --PASSIONEPESCA--
     
    .

    User deleted



    wow che belve! bella descrizione cmq ;)
     
    Top
    .
  5. lucajerk10
     
    .

    User deleted



    Grazie x la descrizione doys!
     
    Top
    .
4 replies since 27/10/2010, 14:31
 
.